“Abbracciare le arti come chiave per raggiungere gli obiettivi globali delle Nazioni Unite, ispirando l'azione per un futuro sano e sostenibile aprendo i cuori, le menti e l'immaginazione delle persone.”

Il progetto “Arte per 2030”è un progetto di laboratorio artistico progettato e sviluppato congiuntamente da CREGU, ACG, DSRlab-DIDA Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Firenze.comprende architettura e interni, illustrazione e arti grafiche, fashion design, land art e installazioni artistiche, arteterapia.Verrà in continuo aggiornamento come progetto a lungo termine.

Introduzione al Primo-Secondo Ciclo:
From sustainability to storytelling in architecture and design

Obiettivi del corso
Obiettivo del ciclo di lezioni è quello di sviluppare un approccio critico nei giovani studenti indagando i temi prevalenti del dibattito culturale in architettura e design attraverso testi e immagini cinematografiche. Il corso partirà dal macrotema della sostenibilità nelle sue quattro dimensioni sistemiche per poi passare al ruolo della diversità culturale in un approccio sostenibile e infine all'uso dello storytelling come strategia di sviluppo del progetto, mostrando esempi concreti di progetti di architettura, interni e design. Verrà approfondito il ruolo dell’UNESCO e del patrimonio culturale nel rafforzamento dell’identità e come fonti di ispirazione per il progetto contemporaneo. Al termine della terza lezione verrà assegnato un microesercizio sul progetto narrativo mentre nella quarta ed ultima lezione gli studenti potranno esporre i propri lavori che verranno commentati dal docente. Al termine del corso ogni allievo riceverà un attestato di partecipazione

Struttura del progetto
Lezione 1
3 maggio 2024 10.00-12.00 ora italiana
Sviluppo Sostenibile
La prima lezione indagherà il macrotema della sostenibilità nelle sue quattro dimensioni sistemiche (sostenibilità ambientale, sostenibilità sociale, sostenibilità economica e sostenibilità istituzionale). Viene spiegato il ruolo di architetti e designer nello sviluppo sostenibile e vengono mostrati esempi di progetti che funzionano in diverse aree della sostenibilità.

Lezione 2
4 maggio 2024 7.30-9.30 ora italiana
Sostenibilità e diversità culturale nell'architettura e nel design
Questa lezione spiega l’importanza della diversità culturale e il suo ruolo nella costruzione di un futuro sostenibile. La difesa dell'identità e della diversità culturale in opposizione alla cultura dell'omologazione guida un nuovo approccio al progetto che, sempre più, coinvolge le nuove generazioni. La lezione si conclude con l'illustrazione di progetti di architettura e design che lavorano sulla diversità culturale.
Lezione 3
5 maggio 2024 9.00-11.00 ora italiana
Il processo narrativo. Dalla diversità culturale alla narrazione
La terza lezione mostra il ruolo dello storytelling come strumento per lo sviluppo della diversità culturale in tutti gli ambiti della cultura. Spiegherà come ogni città è un libro e come partendo dalla diversità di ogni luogo si possa sviluppare un nuovo sviluppo sostenibile. Il progetto narrativo mira a creare un'interazione con luoghi e oggetti che metta in relazione il tema della diversità culturale con il tema prevalente di un futuro sostenibile. Al termine della lezione gli studenti saranno chiamati a sviluppare un micro-tutorial dove dovranno raccontare la loro diversità con gli strumenti del progetto narrativo
Lezione 4
19 maggio 2024 9.00-11.00 ora italiana
Tendenze in architettura e interior design + Revisioni
All'inizio della quarta lezione gli studenti saranno invitati a presentare i loro esercizi. Il docente commenterà cercando di individuare potenzialità e punti deboli di ciascuna proposta. Nella seconda parte della lezione verrà fatta una riflessione finale sul percorso e forniti gli strumenti per un eventuale approfondimento delle tematiche affrontate.

Orario del 2 ciclo:
9 Maggio (Giovedì)
10 Maggio (venerdì)
11 Maggio(sabato)
25 Maggio (sabato)

Il Terzo Ciclo:

Il laboratorio, chiederà ai giovani artisti di illustrare la visione di un mondo ecosostenibile mettendo al centro gli elementi distintivi del brand.
Dalle immagini che formano la sua identità visiva, (come ad esempio il logo), ai suoi prodotti - dovranno quindi costituire parte integrante e fondamentale di queste visioni ecosostenibili illustrate.

Alcuni spunti: gli artisti, tramite le loro illustrazioni, potranno quindi dar vita a raccordi di sostenibilità circolare, congiunzioni di risorse e di riciclo, connessioni di conoscenze, competenze, valori e così via.

Il programma del 3 ciclo è il seguente:

17 Maggio (venerdì) 12.30-14.30 Principi generali della sostenibilità - Sviluppo sostenibile

18 Maggio (sabato) 7.30-9.30 Concetti tecnici di base per l'editing grafico e di illustrazioni+ Esercitazione

19 Maggio (domenica) 9:00-11:00 Illustrazione e pittura di casi innovativi

1 Giugno (sabato) 10.00-12.00 conclusione + Revisioni

Il quarto ciclo

Obiettivi del corso

Obiettivo dei due incontri è riflettere sulla cultura musicale tra omologazione e diversità culturale. Tra parole e musica, guarderemo alla scena musicale europea disegnando una geografia degli autori. Al termine del corso ogni allievo riceverà un attestato di partecipazione

Struttura del corso

Lezione 1

13 maggio 2024 10.00-11.00 ora italiana

L'esperienza multi/interculturale inclusiva nella musica (Diversità culturale)

Questa lezione spiega l’importanza della diversità culturale e il suo ruolo nella costruzione di un futuro sostenibile. La difesa dell'identità e della diversità culturale in opposizione ad una cultura dell'omologazione guida un nuovo approccio culturale che, sempre più, coinvolge le nuove generazioni. La lezione si conclude con l'illustrazione di progetti di architettura e design che lavorano sulla diversità culturale.

Lezione 2

14 maggio 2024 10.00-11.00 ora italiana

La geografia della musica in Europa come Landscape della diversità

La lezione illustra la geografia dell'industria musicale in Europa raccontandone, attraverso le parole e l'ascolto di brani, le caratteristiche prevalenti. Anche se è difficile in un'ora avere una descrizione completa, cercheremo di delineare i principali movimenti culturali presenti nel panorama musicale europeo

Gruppo di esperti del progetto:Prof. Stefano Follesa, Prof.
Alessandro Baldanzi,Dott. Giovanni Jing,Prof. Marco Mancini

Il 5 ciclo e successivi, in aggiornamento...